volantino convegno roma 2016-page-001

volantino convegno roma 2016-page-002

Posted in Eventi

“IL MESSIA ALLE PORTE DI ROMA”
La crisi della Chiesa e la restaurazione di Israele
CONVEGNO MESSIANICO
16-17-18 Dicembre 2016
AMERICAN PALACE ROMA

Relatori Itzack Shapira e Giovanni Melchionda

Continua la serie dei convegni col rabbino messianico Shapira autore del libro “The return of the Kosher pig” appena tradotto in Spagnolo. Shapira è uno studioso dell’interpretazione ebraica delle scritture.

 ——————————————————————————————————————–
“Il Talmud racconta che Rav Yoshua Ben Levi chiese una volta al profeta Eliyahu: “quando verrà il Messia?”. Eliyahu rispose: vai a chiederglielo; lo troverai seduto tra i malati e i poveri alle porte di Roma. Egli sta isolato perchè questi poveri slegano tutte le loro bende in una volta, ripuliscono tutte le loro piaghe, e poi si rimettono tutte le bende insieme, mentre il Messia slega e aggiusta le bende una alla volta separatamente, in modo che quando verrà il tempo di rivelarsi non dovrà tardare per dover bendare molte piaghe.
Rav Yoshua andò dal Messia e gli chiese: “quando verrai?”. E il Messia rispose: “oggi”.
Più tardi Rav Yoshua ritornò da Eliyahu e si lamentò perchè a suo parere il Messia aveva mentito: “egli ha detto che sarebbe venuto oggi, ma non è affatto venuto”.
Eliyahu spiegò che quello che il Messia intendeva era : “Oggi, se ascolterete la Sua voce”.
(Ebrei 3:9-10 ; Talmud senedrin 98a)
Posted in Eventi

FLYER CONFERENCE 23-25 MARCH-page-001 CONFERENZA NEL NEGEV 23-25 MARZO 2016-page-001

Posted in Senza categoria

“Io apparvi ad Abrahamo, ad Isacco, e a Giacobbe, come l’Iddio Onnipotente; ma non fui conosciuto da loro sotto il mio nome”  

(Lettura da Esodo 6:2 a Esodo 9:35)

 

Il Signore  si era fatto conoscere dai Patriarchi, con la grande  promessa di un popolo e di una terra, come  l’Iddio Potente – El Shaddai.

Ma non aveva ancora fatto conoscere appieno il Suo Nome. In Esodo 3:14  abbiamo visto che egli  rivela il Suo nome a Mosè. Nel Suo nome è il passato, il presente e il futuro. Ed è ora necessario che Mosè si appropri del futuro per divenire il grande profeta che guida il Popolo alla libertà, al riscatto, alla terra. E il Signore gli offre un futuro.

L’Altissimo ha udito le sofferenze, il grido di dolore del popolo schiavo e promette l’emancipazione e di fare di Israele il Suo proprio popolo (Esodo 6:6-7). Continua la lettura

Posted in Insegnamenti